Tecnologie e prodotti per la chimica applicata

Chi siamo

TECHA SRL è una START UP INNOVATIVA del gruppo ARCHA indirizzata alla produzione e commercializzazione di prodotti chimici e tecnologie innovative nel settore della chimica applicata. Ha sede a Pisa e può, così, contare sulla struttura organizzativa e tecnica di ARCHA.

Elementi di Innovazione

TECHA costituisce oggi l’ultimo anello del flow-sheet di ARCHA in quanto valorizza i risultati della ricerca del settore tecnico attraverso la industrializzazione, la produzione (in proprio o con subfornitori) e la commercializzazione di nuovi prodotti chimici, e innovativi sistemi di depurazione ed impianti.

 

Ogni prodotto commercializzato da TECHA, essendo frutto della ricerca applicata, è di per sé innovativo.

Prodotti e tecnologie

Prodotti per il trattamento di tessuti e pelli
Prodotti chimici per specifiche applicazioni nel campo conciario
Sistemi innovativi di analisi e misura
Impianti di trattamento acque e aria con nuove tecnologie

Il FlowSheet delle Idee

Techa, tecnologie e prodotti per la chimica applicata

I Cases

MASTER-B

Techa, tecnologie e prodotti per la chimica applicataIl progetto MASTER-B intende promuovere il riutilizzo di scarti, quali acque di vegetazione e caffè esausto, per sviluppare dei processi produttivi di estratti concentrati a base di polifenoli, che possono trovare impiego nell'industria cosmetica e nutraceutica

 

EOLO

Techa, tecnologie e prodotti per la chimica applicataL’obiettivo del progetto EOLO è la realizzazione di nuovi sistemi mini-eolici, efficienti e sostenibili, per la captazione e la valorizzazione energetica del vento, applicabili in ambienti antropizzati (ambienti urbani, rurali, costieri e soprattutto stradali)

 

Tania Water

Techa, tecnologie e prodotti per la chimica applicataUno dei campi investigati riguarda il trattamento delle acque, in particolare di acque destinate al consumo umano ed acque reflue industriali. Il sistema è flessibile e personalizzabile sulla base delle caratteristiche delle acque da trattare.
Per le acque di scarico, la nuova tecnologia AOP ha numerose possibilità di impiego

 

Techa, tecnologie e prodotti per la chimica applicata

Il progetto MASTER-B

Smart Manufacturing of AntioxidantS from TEchnological Recovery and valorization of Biomasses

 

Le acque di vegetazione (AVO) ed il caffè esausto (CE) sono due abbondanti risorse da valorizzare, perché ricche di polifenoli naturali fortemente antiossidanti, che possono trovare impiego nell’industria cosmetica e nutraceutica. Questi scarti rappresentano un problema per chi li produce e per la collettività. Infatti le AVO sono tipicamente smaltite come rifiuto o impiegate per la fertirrigazione e rappresentano un costo per i frantoi nonché un problema per l’ambiente, a causa della natura fitotossica e recalcitrante alla biodegradazione dei polifenoli. Il caffè esausto attualmente viene conferito nell’umido, ma quello in capsule, il cui trend di consumo è da molti anni in forte crescita, ha generato un problema in termini di creazione di una nuova tipologia di rifiuto.

 

INNOVAZIONE

In questo contesto il progetto MASTER-B intende promuovere il riutilizzo di questi scarti per sviluppare dei processi produttivi di estratti concentrati a base di polifenoli delle AVO e del caffè esausto. Gli elementi innovati di MASTER-B sono i seguenti:

  • Eseguire la modellizzazione in silico del profilo farmacologico degli estratti polifenolici e dei loro processi estrattivi
  • Sviluppare una nuova apparecchiatura per la separazione del caffè esausto dalle capsule, al fine di avviare anche il recupero differenziato dell’involucro
  • Sviluppare due differenti processi produttivi per l’estrazione e il recupero dei polifenoli naturali, comprensivi di sistemi intelligenti di gestione controllo per l’autoregolazione dei processi estrattivi, anche grazie ad uno specifico sensore per la determinazione in real-time della concentrazione di polifenoli
  • Realizzare una web-app per organizzare i conferimenti delle materie prime di scarto al sito produttivo e relazionarle con i batch di produzione degli estratti, al fine di consentire la completa tracciabilità della filiera, dalle materie prime ai lotti di produzione dei diversi estratti polifenolici

 

PARTENARIATO

TECHA (CAPOFILA): spin-off della Laboratori ARCHA, che svolge attività di industrializzazione e produzione di prodotti chimici e tecnologie innovative nel settore della chimica applicata, in MASTER-B si occupa della messa a punto dei processi di estrazione dei polifenoli su scala pilota

P&I: Società di progettazione, consulenza e fornitura di servizi nei campi dell'ingegneria ambientale, in MASTER-B si occupa della progettazione degli impianti pilota di estrazione dei polifenoli

VALERI GINO: Azienda di ingegneria nel settore dell’impiantistica elettrica e dell’automazione, in MASTER-B si occupa della realizzazione degli impianti pilota di estrazione dei polifenoli comprensivi dei sistemi di automazione e controllo di processo

ALIDANS: Società di servizi di consulenza, ricerca e fornitura di materie prime ad aziende cosmetiche, nutraceutiche e farmaceutiche, in MASTER-B si occupa della modellizzazione dei processi di estrazione in silico, della valutazione del profilo farmacologico degli estratti dello sviluppo di formulati per cosmetica e nutraceutica

COOPERATIVA SOCIALE GIOVANILE del LAVORO: Società di servizi in campo ambientale e attività vivaistiche, in MASTER-B si occupa dello sviluppo della filiera di raccolta delle AVO, e dell’impiego dei sottoprodotti di estrazione ottenuti da impiegare come ammendanti per vivaismo

CAFFE’ TOSCANO: Torrefazione e produzione caffè, in MASTER-B si occupa dello sviluppo dell’impianto pilota di separazione del caffè esausto dalle capsule e dello sviluppo della filiera di raccolta del caffè esausto

3F CONSULTING: Azienda informatica che opera nella fornitura di servizi nel campo dell'information technology, in MASTER-B si occupa dello sviluppo dell’app web-based per l’organizzazione e la gestione della supply chain di produzione degli estratti polifenolici

Dott. MICHELE D’ATTOMA: Libero professionista esperto in pratiche autorizzative relative alla gestione dei rifiuti, in MASTER-B si occupa dello studio degli aspetti normativi e autorizzativi per la raccolta e l’impiego delle AVO e del caffè esausto recuperato dalle capsule e le cialde, ai fini della produzione degli estratti polifenoli

Dipartimento di Chimica e Chimica Industriale, Università di Pisa (DCCI-UNIPI): esperto in sviluppo di processi di estrazione e caratterizzazione polifenoli, in MASTER-B si occupa dello sviluppo dell’estrazione dei polifenoli su scala di laboratorio

Laboratori ARCHA (subfornitore): Laboratorio di analisi e ricerche, in MASTER-B si occupa dello sviluppo dei sensori per polifenoli, e del processo di arricchimento dei polifenoli nelle AVO

Dott.ssa BARBARA POLITI: Libero professionista esperto in pratiche brevettuali, in MASTER-B condurrà l’analisi del contesto competitivo, della verifica della freedom-to-operate delle soluzioni innovative messe a punto da CAFFE’ TOSCANO e della redazione eventuale di brevetti o modelli di utilità

Scarica il PDF completo del case

 

 
Techa, tecnologie e prodotti per la chimica applicata

Il progetto EOLO

SISTEMI INNOVATIVI PER LA CAPTAZIONE E LO SFRUTTAMENTO DELL’ENERGIA MINI-EOLICA IN DIFFERENTI CONTESTI AMBIENTALI ANTROPIZZATI: efficienza, sostenibilità e rivalorizzazione territoriale

 

L’obiettivo del progetto EOLO (Operazione/Progetto finanziato dal POR FESR Toscana 2014-2020 - Linea d'azione 1.1.5.a3) è la realizzazione di nuovi sistemi mini-eolici, efficienti e sostenibili, per la captazione e la valorizzazione energetica del vento, applicabili in ambienti antropizzati (ambienti urbani, rurali, costieri e soprattutto stradali). EOLO, in particolare, fa riferimento alle potenzialità e all’applicabilità di tali sistemi su luoghi non diversamente sfruttabili quali rotonde e spartitraffico, in ispecie per quello che concerne il territorio toscano e mira ad ottenere una significativa rivalorizzazione di quel territorio in termini energetici, estetici e funzionali.

 

Il raggiungimento di tale obiettivo generale passa attraverso il perseguimento di 4 obiettivi specifici:

  1. Realizzare uno specifico sistema di misurazione dell’intensità ventosa generata dal passaggio dei mezzi di trasporto, volto alla quantificazione dell’energia recuperabile ed alla definizione delle utenze servibili.
  2. Ideare e sviluppare sistemi di captazione di energia eolica basati su innovative turbine eoliche con funzionamento rotativo.
  3. Ideare e sviluppare di aerogeneratori bio-ispirati basati su materiali multifunzionali e/o nanostrutturati con funzionamento pulsante.
  4. Valutare l’efficienza, l’applicabilità e la sostenibilità dei sistemi proposti, contestualizzati all’ambiente toscano e mirati alla rivalorizzazione del territorio, con particolare riferimento a quei luoghi non altrimenti sfruttabili e/o sottratti alla collettività dalla presenza di infrastrutture invasive (principalmente stradali).

 

Il progetto EOLO si concretizza attraverso la progettazione, lo sviluppo e la messa a punto di 4 differenti prototipi:

  • Triboelectric bush, basato sull’utilizzo di nano-generatori triboelettrici
  • Smart Bush, basato su mini-generatori induttivi
  • Delf wind, che utilizza elastomeri dielettrici
  • T-wind, che utilizza un innovativo generatore rotativo

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito di progetto: www.progetto-eolo.it

 

Scarica il PDF completo del case

 

 
Techa, tecnologie e prodotti per la chimica applicata

Il Caso Tania Water

WASTEWATER TREATMENT PLANT - Impianto di trattamento acque reflue con nuova tecnologia “AOP”

 

Laboratori ARCHA S.r.l., nell’ambito del Progetto T.A.N.I.A. (Trattamenti Avanzati Non Invasivi per l'Ambiente) co‐finanziato dalla Regione Toscana(*), ha sviluppato una nuova tecnologia AOP (Advanced Oxidation Process) di notevole pregio applicativo, assolutamente in linea con quanto definito a livello Europeo relativamente all’adozione delle migliori tecniche disponibili (BAT=Best Available Technologies) per ridurre le emissioni di sostanze pericolose nell’ambiente.

 

Uno dei campi investigati riguarda il trattamento delle acque, in particolare di acque destinate al consumo umano ed acque reflue industriali. Il sistema è flessibile e personalizzabile sulla base delle caratteristiche delle acque da trattare.
Per le acque di scarico, la nuova tecnologia AOP ha numerose possibilità di impiego:

  • abbattimento del carico inquinante organico (COD, BOD5)
  • decolorazione delle acque
  • abbattimento dei Tensioattivi
  • abbattimento degli interferenti endocrini (EDCs)
  • abbattimento dei fenoli e polifenoli (es. tannini naturali e sintetici)
  • abbattimento della carica batterica e sanificazione

I costi di impianto per la depurazione/purificazione dell’acqua sono nettamente inferiori a quelli di un equivalente impianto di trattamento ad ozono, sia che si utilizzi aria, che ossigeno per alimentare entrambi gli impianti. Anche i costi di gestione e quelli energetici risultano assolutamente competitivi rispetto a tecnologie efficienti come quelle ad ozono.

TECHA S.r.l. è in grado di realizzare impianti personalizzati su specifiche del cliente e può far fronte alle più svariate esigenze di trattamento.

 

Leggi l'intero case scaricando il pdf

 

(*)“Sostegno dello sviluppo sperimentale”‐ bando 2009 Reg (CE) n. 1083/2006, POR CREO/FESR 2007‐2013 Linea di intervento 1.3 a “Aiuti alla Ricerca e all’innovazione per le imprese dei settori manifatturieri”

Scarica il PDF completo del case

 

 

Richiesta informazioni / Contatti

Compila i campi sottostanti per inviarci la tua richiesta

Nome *
Cognome *
Azienda *
Email *
Commenti *
Autorizzo *

Informativa, autorizzazione e consenso ex D.Lgs.196/03

* Campi obbligatori